Ecco il Blog di Youtubemark.com! Qui trovi tutte le notizie che arricchiscono il nostro sito!

 


 

Questo blog è destinato a fornire informazioni utili alla network di canali e la network di aziende presenti nella piattaforma Youtubemark.com

Data la natura stessa di blog, il blog di Youtubemark.com non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001 ed è sotto licenza Creative Commons 2.5 (Italia);

Per avere dettagli sulla licenza, consultate il disclaimer.

Per migliorare l’efficacia della tua ricerca, vai sul menù in alto a destra, posizionati sulla voce “blog” per far spuntare il menù a tendina dove saranno presenti le varie categorie (argomenti). Per selezionare tutti gli gli articoli di una sola categoria basta cliccacare sulla voce desiderata.

Consulta spesso questo menù o questa pagina per visionare nuovi articoli e categorie presenti.

Sotto sono presenti tutti gli articoli.

Global Game Jam 2013 Catania – Un successo per Youtubemark

Posted by on 30 Gen. 2013 in Eventi, Manifestazioni, Tutti, Videogiochi | 0 comments

Global Game Jam 2013 Catania – Un successo per Youtubemark

Youtubemark e Youtubemark Magazine quest’anno sono stati protagonisti e sponsor dell’evento Global Game Jam 2013 a Catania!     Un’esperienza da ricordare! Tre giorni intensi formati da varie attività all’insegna della collaborazione e del divertimento. Il Global Game Jam 2013 è iniziato con una serie di conferenze davvero molto interessanti. Difatti si è parlato di nuove tecnologie, di opportunità messe a disposizioni da società per lo sviluppo di videogiochi, di scuola per imparare a sviluppare videogiochi e si è parlato anche di Youtubemark! In questa occasione Youtubemark ha presentato alla platea formata di sviluppatori di videogiochi esperti ed aspiranti i propri servizi e facendo vedere un esempio diretto mediante un video che riportiamo di seguito. In questi video sono stati rappresentati due tipologie di lavori su un gioco di Bumblebee Studios, Derat Inc.: Presentazione del prodotto Gameplay Nel primo caso si fa una panoramica del gioco e vengono date alcune indicazioni riguardo i creatori del gioco. E’ importante sottolineare che questo video non è semplicemente una video recensione ma un video che racconta le impressioni sul gioco:   Il secondo video entra nel merito del gameplay e parla delle scelte fatte dagli sviluppatori indicando l’effetto sul gioco vero e proprio. Non è un’analisi tecnica ma una “visione da giocatore” che tanto piace a chi vede i video di questo tipo.     Il canale su cui sono postati i video è di supporto per il sito Youtubemark ed i video in questione servono da esempio per mostrare come viene svolta la campagna.   In seguito a queste dimostrazioni è stato proposto anche un Contest relativo al gioco più originale ed innovativo sviluppato in questi giorni di fiera. Il vincitore sarà premiato con una video-recensione “impression” sul prodotto realizzato tenendo conto, ovviamente, del tempo a disposizione (48 ore). Da Radio Lab di Catania, giorno 26, si è parlato proprio del nostro servizio e del premio. Chi parla è Salvo Fallica di E-Ludo Lab, ospite alla radio nella diretta. Potete sentire il podcast cliccare qui (andare all’incirca al 61° minuto) oppure la parte registrata da noi nel video qui sotto:     I dettagli del Contest li trovate cliccando qui.   Tanta gente e tante attività Ebbene in quell’occasione abbiamo avuto modo di conoscere molte persone e molte attività sul tema del cosplay e disegni. Un vero e proprio paradiso per gli occhi! A tal proposito, oltre a quanto detto sopra, il Global Game Jam è stata un’occasione per lanciare il nostro nuovo magazine: Youtubemark Magazine! In questo magazine si affronteranno diversi argomenti partendo, quasi sempre, da video presenti su Youtube. L’idea di arricchire i contenuti presenti nei video sta alla base della comunicazione che vogliamo dare nel nostro lavoro! Per avere dettagli sull’attività curate dal magazine in merito al Global Game Jam, fate un salto al sito cliccando qui! Seguite i nostri aggiornamenti!  ...

read more

Siamo presenti su Gameprog.it

Posted by on 27 Gen. 2013 in Partner, Tutti | 0 comments

Siamo presenti su Gameprog.it

Da oggi siamo presenti sul sito di sviluppatori Indie più importante in Italia: Gameprog.it (GPI)     Cos’è Gameprog.it (GPI)? Prendiamo spunto dal Manifesto presente sul sito per capire meglio:   La missione di GPI Fornire alle nuove generazioni di sviluppatori italiani un punto di riferimento, indipendente e non affiliato ad alcuna azienda operante nel settore, ma unicamente espressione di chi ama questo lavoro. Fornire informazioni alle realtà che intendono conoscere/approcciare il mondo dello sviluppo di videogiochi, ma che non hanno le basi tecniche per comprenderlo a pieno. Fornire visibilità all’operato degli sviluppatori Italiani, intesi come singoli o anche come gruppi e aziende Mettere in contatto le Software House Italiane con le nuove “leve” emergenti. Fornire gli strumenti necessari alla community per condividere facilmente le proprie esperienze e la propria conoscenza. (fonte gameprog.it) E’ chiaro che in questo sito si offre massima disponibilità a chi è alle prime armi fino a chi è già esperto e vuole approfondire con risorse e un continuo confronto con chi è presente nel sito stesso. Per questo motivo, Youtubemark ha deciso di dare prova a GPI, del suo servizio realizzando dei video in collaborazione con un importantissimo Youtuber italiano nel panorama dei videogiochi: Dukep00l! A titolo di esempio e collaborando con uno sviluppatore iscritto su GPI, Bumblebee Studios, è stata elaborata una mini campagna formata da 2 video per il loro videogioco: Derat Inc. Un videogioco semplice, originale e con un bel ritmo! Il primo video fa una presentazione del gioco, dando qualche informazione sugli sviluppatori. Il secondo scende nel dettaglio del Gameplay. Come si vede in questi video, l’obiettivo è stato quello di rendere un messaggio semplice ma efficace nel promuovere il prodotto. L’idea su cui ci basiamo è di trasmettere l’idea del divertimento, ovvero ciò che difficilmente può trasmettere un semplice screenshot o articolo. I video trasmettono molto di più in poco tempo! Ovviamente, facciamo questi video assieme a chi sa comunicare ed ha un pubblico pronto a cogliere la tipologia di prodotto! Clicca qui per vedera la pagina.   Vi...

read more

Global Game Jam 2013 – Youtubemark è sponsor ufficiale!

Posted by on 18 Gen. 2013 in Manifestazioni, Tutti, Videogiochi | 0 comments

Global Game Jam 2013 – Youtubemark è sponsor ufficiale!

Al Global Game Jam 2013 che si terrà a Catania dal 25 al 27 di gennaio ci saremo anche noi!       Ebbene, anche quest’anno i ragazzi di E-Ludo Lab hanno riproposto un evento veramente molto interessante nel panorama videoludico! Il Global Game Jam edizione 2013! Un evento in cui parteciperanno appassionati di videogiochi, di giochi da tavolo e cosplay… ma anche gli stessi creatori di videogiochi! Come? Semplice: svilupparanno un videogioco in 48 ore! Come riportato nello stesso sito: Perchè devo partecipare? Sei uno sviluppatore? Global Game Jam è una festa dove incontrerai altri appassionati di ciò che piace fare a te! Saranno presenti alcune tra le software house più importanti della Sicilia, insieme ad alcune case nazionali e a diversi investitori: avrai possibilità di scambiare i tuoi contatti con tutti!  Attenzione: i posti sono limitati, non dimenticare di registrarti! Non sei uno sviluppatore? Cosplay, Tornei di videogames, Giochi da tavolo,  Gioco di ruolo dal vivo,  Workshop di disegno creativo, Corsi di sviluppo videogiochi, Testa dal vivo i nuovi videogiochi prodotti dagli sviluppatori siciliani, Fumetti, Action Figures, Accessori, Carte, Musica e tante altre attività legate al mondo del gioco! Un weekend imperdibile insomma fonte: Global Game Jam  Infatti è proprio questo lo spirito! Divertirsi! E lo si può fare da sviluppatori partecipando al concorso dove si deve sviluppare un gioco in 48 ore partendo da zero. Puoi venire con un team e, soprattutto con il tuo pc, e parteciperai alla gara. Se, invece, vuoi fare il visitatore hai di tutto e di più su cui scegliere… ad esempio:   Cosplay: Ecco la locandina…   Giochi di ruolo: Ci sarà un laboratorio creativo permanente in cui si parteciperà a due contest di scrittura creativa: il primo nel realizzare il background del personaggio ed il secondo per un’ambietazione originale. Tutto questo verrà fatto sulla base di un tema proposto alla GGJ 2013. Inoltre ci sarà un workshop per la creazione di oggetti Steampunk al costo di € 5,00. Insomma per gli appassionati ed i creatori, ma quelli bravi e convinti, è un’occasione da non perdere! Chi sarà il nuovo Gary Gygax??? Per maggiorni info sull’evento, cliccate qui. Giochi da Tavolo: I giochi da tavolo sono morti? Assolutamente no! Anzi, c’è una schiera di appassionati giocatori che si incontrano periodicamente per divertirsi ed inventare, com’è già successo, nuovi giochi da tavolo… Citando quanto scritto sul sito: Sabato pomeriggio e domenica mattina saremo felici di farvi giocare ai giochi da tavolo moderni! Troverete un sacco di giochi da tavolo e (soprattutto) delle persone che vi aiuteranno a scegliere, vi spiegheranno le regole e vi faranno giocare! fonte: Global Game Jam  Non ci credi? Guarda questo video di uno dei partecipanti alle scorse edizioni…       Sicily Cake Jam: Girando per l’evento, poi viene fame! Allora come riprendere un po’ di zuccheri!? Con il contest dedicato alle torte! A prima vista stupìsce la presenza di questa gara, ma se la vediamo come un divertimento ed un gioco oltre che come competizione, allora è in perfetta armonia con l’evento! In giuria due belle donne esperte nel modelling  e composizioni delle torte, valuteranno le torte realizzate proponendo dei premi a tema davvero utili. 7 kg di pasta di zucchero vi bastano? Per avere maggiori info sull’evento, clicca qui.   Prezzi dei biglietti: Il 25 ingresso gratuito Ingresso...

read more

Auguri di Buon Natale 2012

Posted by on 24 Dic. 2012 in Auguri | 0 comments

Auguri di Buon Natale 2012

Auguri a tutti coloro che ci seguono su Youtubemark.com! Come augurio ecco per voi un video della Natività di Gesù in chiave social!       Questo anno ci ha permesso di farci conoscere con i nostri servizi ed di ottenere i nostri primi importanti risultati! Stiamo crescendo sempre più e stiamo lavorando anche su molti altri settori, differenti da quello da cui siamo partiti (videogiochi). Grazie a tutti coloro che ci stanno sostenendo in questa attività che crescerà sempre più e con importanti novità nel 2013! Grazie di cuore a tutti e Buon Natale! Dario founder      ...

read more

Sviluppatori di videogiochi – Le nazioni più produttive nel 2010

Posted by on 23 Dic. 2012 in Analisi di mercato (videogiochi), Tutti | 0 comments

Sviluppatori di videogiochi – Le nazioni più produttive nel 2010

Sviluppatori di videogiochi: quali nazioni sono più produttive? Analisi dettagliata in Inghilterra 2010     I dati in possesso ci permettono di definire le nazioni con una maggiore quantità di sviluppatori di videogiochi presenti. In particolar modo analizzeremo, in dettaglio, il Regno Unito considerato il terzo mercato più grande in Europa. In analisi si prenderanno i primi 100 developer in termini di fatturato.   Nel grafico qui sopra viene rapprentata la provenienza dei vari sviluppatori di videogiochi che propongono i loro prodotti in UK. Bisogna fare attenzione al fatto che le quote non tengono conto dei prodotti ma solo del paese di origine delle società di sviluppo. Sul grafico sopra, da notare come il fatturato del Giappone, nonostante il 16% di presenza in UK, prenda il 29% del fatturato del paese. Lo stesso vale per il Canada. Da questi grafici è evidente che i paesi più produttivi sono gli USA ed il Giappone. In particolar modo il Giappone ha un numero inferiore di sviluppatori di videogiochi ma in proporzione ha un fatturato nettamente maggiore rispetto agli altri. Altra nazione importante, seconda al Giappone, in base alla rapporto fatturato su numero di sviluppatori di videogiochi è il Canada, dopo vengono gli USA.       Molti di questi sviluppatori di videogiochi hanno fatto la loro fortuna con pochi giochi come Infinity Ward che basa il suo fatturato su un unico prodotto: La serie di “Call of Duty”. Una serie che ha avuto un riscontro sul mercato davvero impressionante tanto che, Infinity Ward, con soli due episodi ha coperto il 99% del fatturato (nel 2010). Si ricorda il record di Modern Warfare 3 che raggiunse in soli 5 giorni 750 milioni di dollari di incasso. O la Nintendo che con la Wii FIT e Wii sports ha coperto gli incassi maggiori. Questo dimostra come è importante creare un brand legandolo al nome di un gioco. L’Italia sta crescendo ma è ancora molto piccola la quota in quanto i prodotti, seppur di qualità, sono poco diffusi nel mondo. A tal proposito invitiamo a valutare una campagna promozionale estera con il nostro servizio per “rompere” i limiti che il nostro settore e la mancata attenzione politica ci ha imposto.   Fonti:      ...

read more

Fruit ninja nella vita reale! Video divertenti da gustare!

Posted by on 21 Dic. 2012 in Curiosità (Videogiochi), Tutti, VideoHumor | 0 comments

Fruit ninja nella vita reale! Video divertenti da gustare!

 Fruit ninja nella vita reale: come un semplice gioco riesce a far divertire le persone anche nella vita reale!       Fruit ninja di Halfbrick Studios è un giochino molto semplice in cui con il solo movimento delle mani si può simulare una katana per tagliare… della frutta!!! Uscito nel dicembre 2010 ad oggi ha superato la bellezza di 20 milioni di copie. Il concept del gioco è semplice: tagliare in due la frutta che saltella sullo schermo facendo attenzione alle bombe! Di sguito ecco uno spezzone di un articolo presente sul web:  Ci sono giochi, sul mercato, che riescono a sovrastare tutti gli altri per fama e divertimento. Ci sono giochi che vengono subito in mente quando si pronuncia la parola “tablet”; quei titoli scaricati ormai da milioni di utenti, che sono riusciti in qualche modo ad imporsi come punto di riferimento nel mercato mobile. È il caso, ad esempio, di Fruit Ninja. Uscito ormai qualche tempo fa su App Store, il prodotto di Halfbrick Studios si contraddistingue per un gameplay semplice e accattivante, che rende davvero difficile lo staccarsi dallo schermo. Il concept su cui si basa il gioco è davvero molto semplice, e forse è proprio a questa semplicità che deve il suo enorme successo: il giocatore è chiamato a… tagliare frutta. Sì, avete letto bene: guidando le dita sul display da 9.7 pollici del nostro iPad, l’unica cosa da fare sarà tagliare i diversi frutti che appariranno dai lati dello schermo, evitando ovviamente le bombe che significano solo Game Over. via Fruit Ninja HD, la recensione di Giovanni Biasi. Ecco un video relativo alle immagini di gioco:   E se immaginassimo di farlo nella vita reale? Guardate un po’ questi video:       Questo dimostra come la semplicità di un gioco possa diventare un elemento molto trainante e virale che permette di diffondere il suo nome nel web. Divertitevi con i video! Alla prossima Appassionato di videogiochi e con esperienza nella comunicazione, mi dedico a scrivere articoli passando da analisi di mercato alla ricerca di video divertenti su Youtube. Se avete un canale su Youtube o un prodotto/servizio usate il modulo di contatto, è...

read more

Videogiochi – Le società che ci lavorano come si relazionano?

Posted by on 21 Dic. 2012 in Analisi di mercato (videogiochi), Tutti | 0 comments

Videogiochi – Le società che ci lavorano come si relazionano?

Le società che lavorano nei videogiochi, come si relazionano tra di loro?     Breve panoramica delle società che lavorano nel settore del gaming. L’intento è di dare una panoramica numerica di come si relazionano tra loro in termini economici. Le tipologie di società e di servizi che operano in questo settore sono classificabili in cinque figure: Game Developer: società che si dedica allo sviluppo del gioco; ha il compito di realizzare, di migliorare e di sostenere lo sviluppo del gioco anche nel tempo e si dedica a gestire (anche in outsourcing) i server di rete nel caso di giochi multiplayer online. Publisher: è la figura che si dedica all’attività di investimento sui progetti del developer. In genere tale figura ha team specializzati che assumono la funzione di development di giochi. Non è raro che un publischer sia anche developer che finanzia se stesso. Manufacturer: è il produttore dei supporti fisici (CD, DVD) e di contorno per la vendita al dettaglio. In tale figura viene assunta anche dai produttori delle piattaforme di gioco come le console. Distributor: colui che si occupa della logistica di smistamento per la vendita al dettaglio. Retailer: rappresenta il venditore finale. Oltre tali figure vi sono società di servizi sopratutto sul web che si occupano di pubblicizzare e monetizzare i prodotti. In generale il valore di ricavo della vendita del gioco è suddiviso tra le figure sopra elencate in modo differente a seconda se si parla di giochi per PC, per Console o mercato online. Molto incide la piattaforma su cui viene sviluppato il gioco in quanto, in molti casi, richiede royalties che incidono in percentuali sul valore di vendita.     Nel caso degli MMO la quota destinata ai developer e publisher non viene ripartita in maniera equa e normalmente è lo sviluppatore a prendere al quota minore. Questo è dovuto al fattore di rischio (oltre gli oneri) che il publisher assume nel promuovere il gioco, investendo su un’idea altrui....

read more

Rewind YouTube Style 2012 – I migliori video del 2012!

Posted by on 19 Dic. 2012 in Tutti, Youtube | 0 comments

Rewind YouTube Style 2012 – I migliori video del 2012!

Ecco un il video di Youtube che racconta con un video intitolato Rewind YouTube Style 2012 i video più diffusi in rete nel 2012…   Il titolo è semplice: Rewind YouTube Style 2012 e riprende in stile ironico i personaggi presenti nei video più famosi di Youtube del 2012. Troviamo di tutto, dalla base musicale riadattata di PSY (Gangnam style) il sui video ha raggiunto quasi un miliardo di visualizzazioni… (da notare l’immagine di presentazione molto simile a quella del video Rewind YouTube Style 2012 che sta sotto… riconoscete i personaggi?) …fino a vedere Marty (la zebra di Madagascar), Steve di Minecraft, Halo, All’arancia di Gagfilms fino ad avere una caricatura del presidente Barak Obama! Questo video, realizzato con uno spirito tipico delle caricature ma senza offendere nessuno, ha avuto un riscontro davvero molto imponente tanto da raccogliere in due giorni oltre 16 milioni di visualizzazioni. Godetevi il video...

read more

Mercato MMO e Videogiochi Online – Analisi dei dati nel 2010

Posted by on 18 Dic. 2012 in Analisi di mercato (videogiochi), Tutti | 2 comments

Mercato MMO e Videogiochi Online – Analisi dei dati nel 2010

Il mercato MMO (Massively Multiplayer Online)… …un quadro dei dati presentati nel 2010.   I dati Questa breve analisi mette in risalto il mercato dei videogiochi con particolare attenzione agli MMO (Massively Multiplayer Online) fino al 2010. In questo modo si mette il lettore in grado di fare un confronto con i dati di periodi successivi e che verranno presentati con articoli dedicati sempre su Youtubemark. Al fine di fornire dati più corretti possibili è stata fatta una cernita ed un confronto tra varie fonti ufficiali e non mettendo in risalto i dati comuni. L’obiettivo è stato quello di definire una dimensione di mercato in termini di utenza, fatturato e tendenze. I dati completi devono essere acquisiti da società specializzate ma, quest’ultime, hanno fornito alcune informazioni utili a definire la dimensione del mercato europeo ed americano ed il comportamento di acquisto dell’utente. Alcuni paesi come l’Asia e l’India, che rappresentano un enorme bacino di utenza, non vengono menzionati in quanto i dati in possesso non sono completi.   Suddivisione mercato Europeo e USA – Quadro generale Per tale analisi i dati di mercato fanno riferimento a quelli relativi alle seguenti nazioni: all’Inghilterra, Francia, Paesi Bassi, Germania, Belgio (per brevità UFPGB): Nelle analisi del settore videogiochi bisogna definire quale sottosettore si analizza che, in generale, è in funzione all’apparecchio con cui si gioca[1]. Le piattaforme più diffuse (nel 2010) sono (UFPGB sta per dati riferiti all’Inghilterra, Francia, Paesi Bassi, Germania, Belgio): Personal Computer (PC) Console (Playstation, XBox, ecc) Dispositivi portatili (cellulari, smarthphone, tablet, ecc)   Nello specifico, la piattaforma PC è quella che fornisce una più ampia varietà di sottosettori di gioco ovvero: PC/Mac dei giochi venduti su scatola PC/Mac dei giochi comprati online Giocatori con videogiochi presenti nel social network (facebook e simili) Massively Multiplayer Online, giochi in cui ci si sfida online con altri giocatori umani Game Portal, ovvero la fetta di giocatori (sempre su PC/Mac) che giocano a videogames online su portali dedicati ricchi di giochi “casual” (giochi veloci e variegati in cui la si impara a giocare velocemente e ci si dedica in momenti casuali della giornata) Tale suddivisone non identifica univocamente un tipo di prodotto in quanto lo stesso gioco spesso è venduto su più piattaforme diverse per coprire ampie fette di utenza. Difatti, molte volte, un gioco che normalmente viene venduto in scatola viene realizzato sia per PC sia per console. Il fatturato complessivo del settore dei videogiochi (senza contare l’acquisto delle piattaforme di gioco) è di: € 14.140.000.000 nel 2010 nei paesi suddetti.     È importante evidenziare che l’utente non compra giochi solo destinati ad uno specifico settore (MMO, FPS, RTS, ecc) e, specialmente se utilizza il pc, ha un ampia possibilità di acquisire prodotti anche di sottosettori diversi. Nell’analisi dei sottosettori, il mercato online è popolato dai videogiochi immediati e complessi. Quelli immediati sono giochi veloci a caricarsi sulla propria pagina del browser[2] e ci si gioca per poco tempo. In genere questi sono presenti in siti specializzati (game portals) che hanno una raccolta più o meno vasta di tali giochi e sui social network (Facebook e similari). Il modello di business di tali siti consisteva, tradizionalmente, nel far vedere banner pubblicitari intorno alla finestra di gioco. Mentre quelli complessi sono rappresentati dagli Massively Multiplayer Online dove la struttura di gioco...

read more

Videogiochi – Storia dei GDR – RPG (giochi di ruolo)

Posted by on 13 Dic. 2012 in Storia dei videogiochi, Tutti | 0 comments

Videogiochi – Storia dei GDR – RPG (giochi di ruolo)

Dai GDR, ovvero Giochi Di Ruolo (oppure RPG – Role-Playing Game), nascono capolavori moderni come la serie di Diablo (Blizzard Ent.)! Da dove si origina questo genere e perché è così amato?       Le origini In un gioco di ruolo, abbreviato spesso in GDR (o RPG in inglese), un giocatore, chiamato generalmente “Master” racconta una storia, mentre gli altri assumono il ruolo di personaggi della storia. A volte i personaggi sono ideati da loro, altre volte dal personaggio principale (Master), e si muovono in un mondo immaginario o simulato, con precise e a volte complesse regole interne. Ogni personaggio è caratterizzato da svariate peculiarità (dette anche skill) a seconda del tipo di gioco di ruolo (ad esempio: forza, destrezza, intelligenza, carisma e così via), generalmente definite tramite punteggi, che descrivono le capacità del personaggio. Il ruolo dei giocatori, che gestiscono i personaggi nella storia, è di interpretare le azioni dei personaggi e le loro reazioni col contesto immaginario che lo sviluppatore ha creato attorno al personaggio comandato. Il capostipite dei giochi fu di sicuro “Ultima”. Tale gioco era una avventura interattiva dove il personaggio era visualizzato graficamente a volo d’uccello, ovvero dall’alto, con la possibilità di spaziare in dei luoghi aperti o chiusi (detti dungeons). La novità delle avventure interattive era la possibilità di girare ampi spazi in mondi creati ad hoc come un vero e proprio avventuriero. L’ avventuriero ha una storia che si evolve durante il suo viaggio grazie ad incontri con personaggi parlanti, nemici da affrontare, luoghi come castelli, caverne e villaggi da visitare in cui trovare oggetti anche magici che gli davano dei poteri per sconfiggere i nemici più difficili ed indizi per andare vanti nella storia fino a sconfiggere il nemico finale. Ovvero un mondo virtuale in cui diventare gli eroi incontrastati. Tale gioco ebbe molto successo col pubblico anche perché veniva venduto a pochi dollari e quindi era un forte incentivo a provarlo, nonché ebbe un importante effetto di passaparola tra gli appassionati. Tale gioco creò l’effetto del legame al creatore, alla tipologia ed al nome del gioco e vi spiego perché: Il legame al creatore si evindenzia in quanto fu Richard Allen Garriott (classe 1961) che ebbe la brillante idea di unire le dinamiche dei giochi di ruolo(da tavolo) e le letture dei romanzi fantasy creando un gioco, Ultima appunto, inizialmente a livello amatoriale. Questo autore, nel corso degli anni, dal primo suo lavoro del 1980 fino al 1999 creò una saga che conta ben 9 giochi (Ultima I, Ultima II e via dicendo) che riuscì a far divertire molto i giocatori che da Garriott pretendevano di essere capiti ed accontentati e di essere al passo con i tempi. Per ben 12 anni Garriott fece sognare i suoi fedeli giocatori creando una storia che avvinceva, lavorando sugli aspetti tecnici del gioco e sulla grafica che miglioravano volta per volta sempre più, supportando i propri fans con eventuali correzioni al gioco e così via. Questa saga diede anche la possibilità agli sviluppatori di giochi, esterni a Garriott, di utilizzare la piattaforma e l’idea base del gioco per sviluppare estensioni che poi sarebbero state vendute in separata sede. Ovviamente tali estensioni avrebbero riportato il nome di Ultima per ricollegarsi al gioco stesso e seguire le regole che il gioco aveva imposto. Non...

read more